S. Giangregorio

S. Giangregorio

Consigliere

Sergio Giangregorio Laureato in Scienze Politiche e perfezionato presso l’Università degli Studi di Roma Tre in “Modelli speculativi e ricerche educative nell’interazione multimediale” I e II, analista di intelligence svolge attività di studio sui fattori di rischio che portano all’instabilità politica nelle cosiddette aree critiche e sui profili evolutivi delle ipotetiche minacce terroristiche e criminali.
Docente universitario in materie investigative, con specifico expertise sulla sicurezza in aree urbane, sulle tecniche di intelligence e di peacekeeping, esperto di comunicazione in situazione estreme. Professore a contratto presso l’Università di Perugia – Facoltà di Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza,nel Master di I livello “Security Languages”.
Giornalista investigativo, dirige il mensile scientifico online “Convincere.eu“. Impegnato in ricerche per la realizzazione dei processi di pace ha viaggiato a lungo nelle aree di conflitto pubblicando numerosi saggi sull’argomento, collaborando alle missioni di Start-Up dove disagio sociale, insicurezza e povertà, tendono spingere le popolazioni locali verso derive antidemocratiche.
Funzionario del Ministero dell’Interno,attualmente in forza presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Servizio contrasto al crimine, tutela dell’ordine e della Sicurezza Pubblica. E’ Formatore e Docente in comunicazione istituzionale presso la Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno.
Ha firmato numerosi reportages coprendo negli ultimi anni tutti i teatri di guerra dai Balcani al vicino Oriente, sul fronte europeo ha seguito con attenzione la rivolta parigina delle banlieues.
E’ Vice Presidente vicario della “Confederazione Europea di Unita’ dei Quadri“. E’ componente esterno come Esperto dell’Osservatorio Socio economico sulla criminalità del CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro).
E’ componente del tavolo settoriale del PON – SICUREZZA ( Programma Operativo per la sicurezza del Mezzogiorno d’Italia ) relativo ai fondi strutturali Europei. E’ Presidente del CEOS (Centro Europeo Orientamento e studi) Ente morale di diritto privato per la difesa dei diritti civili e la protezione internazionale dei diritti umani, con particolare attenzione alle minoranze etniche ed alle categorie socialmente svantaggiate.
Come Ghost Writer di noti personaggi politici ha elaborato studi strategici seguendo la 2 Intifada, i conflitti in Afganistan, Iraq e nel nord Africa fino alla recente crisi Libica e Siriana.
Nella XIV e XV legislatura è stato consulente a contratto per parlamentari di maggioranza e opposizione relativamente alla comunicazione istituzionale ed alla sicurezza strategica del paese. Per il 220° anniversario della Costituzione della Repubblica Polacca è stato insignito della medaglia d’onore C.E.J..